Clinica medica ortopedica Santa Ines

Consulenza nutrizionale

Consulenza nutrizionale

La visita nutrizionistica

La visita nutrizionistica viene eseguita allo scopo di ricercare un equilibrio del peso corporeo e un benessere psicofisico.

A chi e’ rivolta?
• Soggetti in stato di malnutrizione per difetto e per eccesso (sottopeso, sovrappeso e obesità);
• Soggetti in stato patologico (condizioni di ipertensione, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, disturbi gastro-intestinali);
• Soggetti in stato fisiologico con parametri metabolici alterati;
• Soggetti con intolleranze o allergie accertate o che presentino solo dei sintomi che possano far presumere una delle due condizioni;
• Sportivi per potenziare al massimo le loro prestazioni;
• Bambini e ragazzi in fase prepuberale e puberale per garantire loro un corretto sviluppo ;
• Donne in stato interessante per garantire la salute di loro stesse e del futuro nascituro;

Contatta la segreteria del centro

In cosa consite?

Il primo incontro con il nutrizionista, il cui fine è quello di eseguire una completa valutazione del soggetto per poi poter stilare un piano alimentare personalizzato, ha una durata complessiva di circa 60 minuti, che sono strutturati nei seguenti momenti: 

• un’anamnesi alimentare del soggetto, che mira a stimare il suo introito calorico, le sue abitudini alimentari e il suo stile di vita;

• un’anamnesi ponderale, ovvero una raccolta di informazione sulla storia del peso del paziente nel corso della sua vita e anche su eventuali approcci dietetici pregressi;

• un’anamnesi patologica del paziente, ossia una valutazione sull’eventuale presenza di patologie e un’indagine familiare, al fine di individuare,qualora siano presenti, patologie ereditarie e cercare ove possibile di prevenirle con l’alimentazione;

• una valutazione dello stato nutrizionale, attraverso il rilevamento di misure antropometriche quali peso, altezza, circonferenze corporeree e del grasso sottocutaneo attraverso plicometria;

• stima del metabolismo basale e del fabbisogno energetico giornaliero;

• discussione sugli obiettivi che il paziente intende raggiungere e su eventuali indicazioni fornite al fine di impostare un programma alimentare che sia il più possibile sostenibile dal paziente in base alle sue esigenze di vita e lavorative.

La consegna del piano alimentare: come e quando avverrà.

La consegna del Piano Alimentare Personalizzato avviene via e mail nell’arco di pochi giorni dalla Prima visita, con tutte le indicazioni necessarie a cui potrà seguire anche una chiamata da parte del paziente in caso di ulteriori dubbi.


I controlli: durata, frequenza e la loro importanza nel percorso nutrizionale

I controlli  hanno una durata complessiva che va dai 30 ai 40 minuti, mentre la loro frequenza viene stabilita dal nutrizionista in base al caso in esame ed esigenze e richieste del paziente.
Ad ogni controllo verrà analizzato l’andamento del percorso nutrizionale del paziente attraverso la valutazione delle sue misure antropometriche (peso, circonferenze e pliche corporee) ed in base ai risultati ottenuti il nutrizionista valuterà se necessario apportare modifiche o continuare sulla stessa linea di azione.
Inoltre la regolarità degli incontri con il nutrizionista è di fondamentale importanza per chi intraprende un nuovo percorso alimentare in quanto non solo fornirà al paziente un valido supporto pratico con dei consigli e suggerimenti che lo aiuteranno ad affrontare al meglio la quotidianità, ma gli verrà garantito anche un valido sostegno psicologico, dandogli la giusta carica e motivazione.

Cosa portare alla prima visita dal nutrizionista?

È consigliabile portare con sé al primo incontro:
• una copia delle analisi del sangue, possibilmente recenti;
• referto di diagnosi di patologie accertate eventualmente presenti.

I nostri specialisti

Le visite specialistiche internistiche vengono eseguite dalla Dott. ssa  Simona Cavalieri   Vedi scheda dottore